Storia tragicomica di una domenica pomeriggio

Tutto è iniziato quando ho richiesto a Freescale dei campioni di sensori di accelerazione a 2 e a 3 assi in tecnologia MEMS, esattamente i modelli MMA6361 (analogico a 2 assi) e MMA7455 (digitale a 3 assi).
Sapevo che il contenitore è un LGA a 14 pin; sapevo anche le misure esatte dal datasheet… ma la realtà è un’altra cosa!


Dalle mie precedenti esperienze con contenitori TSSOP a 10 e a 32 pin sapevo che sarebbe stata dura, ma non impossibile, saldare questi chip.
Il primo problema è stato: non avendo una stazione di ‘reflow‘ come faccio a saldare i pin che sono sotto il chip ?
Semplice: incollo il chip, a ‘pancia’ in su, con una microgoccia di adesivo rapido ad un pezzettino di vetronite.
Poi inserisco a fianco 2 strip maschi a 3 pin e con microscopici fili unisco i pin degli strip ai pin del chip…et voilà…il gioco è fatto!
Questa l’idea; la pratica è un pò più difficile.

1° errore

Taglio la minibasetta, la fisso con la 3° mano, metto la goccina di adesivo, prendo delicatamente (**) il chip con la pinzetta, lo appoggio sulla goccia di colla…storto (la mano trema!).
Faccio per recuperare il chip per un 2° tentativo…e questi mi schizza via. L’ho ritrovato a tarda sera scopando il pavimento.

Prendo un altro chip e ci riprovo. Questa volta tutto ok; 10 secondi e il chip è amovibile (per sempre).
Infilo e saldo gli strip. Stagno i pin dell’LGA; operazione quasi semplice con una punta di saldatore da 0.5mm; si fa qualche corto, ma con il deflussante e, forte dalle esperienze precedenti, non è difficile elinare i ponti di stagno.
Prendo un pò di sottile filo per wirewrap per fare le connessioni; e qui comincia ad essere dura!
Lavoro con la lente da banco da 15x e una forte lampada focalizzata sulla zona… ma la mano trema (troppo alcool?) e gli occhi si incrociano.
Provate ad avvicinare in 3 dimensioni un filo da 0.3mm di diametro ad una piazzola larga 0.5mm e profonda 0.8mm… il filo va dappertutto tranne che esattamente sulla piazzola!

Però, dopo 1 ora e vari tentativi, con pause per rimettere a fuoco gli occhi, il lavoro è finito.
Preparo l’occorrente per una prima verifica pratica di funzionamento del chip; alimentatore stabilizzato, tester digitale, fili e coccodrilli vari e sul PC bello in grande l’immagine del pinout del chip per fare i collegamenti.

Vedete nell’immagine del pinout quella chiara scritta in alto che ho evidenziato in rosso? Dice TOP VIEW… e io il chip l’ho messo a pancia in aria, quindi BOTTOM VIEW !
E il bello è che lo sapevo bene perchè mi ero posto il problema di inversione dei collegamenti; ovviamente, nell’ansia di riuscire a saldare il tutto, me ne sono dimenticato.
Risultato: tutte le connessioni sono sbagliate!

2° errore

Vaa beeene, rifacciamo tutto, tanto ormai sono pratico e il chip è già al suo posto, basta solo rifare le saldature!
Questa volta però cambio filo; da uno spezzone di cavo multifilare intrecciato recupero un ‘filino’ da 0.1mm di diametro. E’ quasi invisibile, però la piazzola al confronto sembra enorme; in più, si salda molto meglio.

Rifatto il lavoro mi ri-predispongo alla prova pratica.
Prima di ‘dare la scossa’, da bravo e serio progettista elettronico, faccio una prova strumentale con il tester per verificare che non ci siano corti circuiti tra i pin… e il corto c’è, tra massa e l’uscita XOut.
La lente e l’occhio stanco mi dicono che il corto non c’è; scollego il filo da XOut e riprovo. Il tester dice che c’è ancora.
Ok, mi dico, ti sei giocato questo chip con la temperatura di saldatura o una bella scarica di statica.
Per estremo conforto penso di provare con il tester un altro chip ‘vergine’ mai toccato; ovviamente il corto non ci deve essere…e invece c’è! Impossibile, penso. Provo un terzo chip: uguale.

Sul punto di impazzire, decido di mettere via tutto e postporre il problema a quando sarò più calmo. Prendo i 2 chip di controllo per metterli nella scatoletta che li contiene e dalla quale li ho prelevati……………..
CHIP SBAGLIATI !!!!!
Come detto, ho ricevuto da Freescale anche i chip MMA7455 (quelli digitali); incredibilmente e molto stupidamente ho montato uno di questi chip invece dell’MMA6361… ###?!##? (moccoli).

Problemi di vista? Problemi di testa? Le lasagne mangiate a pranzo?
Ho rifatto tutto da capo. !

Risultato

Il monito finale è:
prima di mettersi al lavoro, non mangiare, non bere, non drogarsi e aprire cervello ed occhi.